Il “Coraggio” di essere donna

5

Oggi l’augurio che voglio fare alle donne è di essere coraggiose e di avere una determinazione incrollabile, specialmente dopo aver visto i manifesti usciti in questi giorni che sviliscono il ruolo della donna; specialmente se c’è ancora chi pensa che siamo solo “quote rosa”, perché questo vuol dire che sul piano del cambiamento socio culturale, siamo rimasti all’età della pietra.

Ma gli auguri non bastano, perché come donna delle istituzioni sento la responsabilità di non essere riuscita a proteggere e difendere quelle donne che ancora oggi subiscono violenze. Per questo, con il “codice rosso” che abbiamo approvato in Consiglio dei Ministri, diamo una corsia preferenziale a queste denunce, ed assicuriamo indagini più rapide.
Ma non basta, bisogna fare squadra e aiutarsi nel dolore, avere coraggio e denunciare, subito.

Abbiamo ancora tanto da fare e da migliorare sul ruolo della donna nei processi decisionali o di leadership, per non parlare poi del divario retributivo di genere. Una differenza di stipendio tra uomo e donna che non ha mai avuto senso.

Lavorerò in questi anni perché la parità dei diritti esca dall’agenda politica dei partiti e divenga legge.
Per questo ringrazio tutte quelle donne che si sono battute nella storia, che si battono ancora oggi.
Ringrazio tutte le donne che hanno dimostrato e dimostrano ogni giorno che si deve sempre guardare avanti.

Con grande CORAGGIO!