Sei mesi di successi: adesso voliamo, voliamo sempre più in alto

6

Abbiamo seguito delle stelle, quelle stelle che nel nostro immaginario abbiamo creato. Sono le promesse che, plasmate in un momento buio del nostro paese, ci hanno illuminato la strada migliore da percorrere. Da quel fatidico 4 marzo, in cui il Movimento ha raggiunto consensi incredibili che hanno consentito la formazione di un vero Governo del cambiamento, tanto è cambiato.

Siamo decollati nel migliore dei modi, con il vento in poppa e sensori all’avanguardia che rilevano gli ostacoli peggiori. La forza di questo Governo ha staccato il filo che teneva ancora in vita un’opposizione in agonia, un’opposizione che ad ogni suo passo ci ha fortificato e che ha confermato il valore delle nostre intenzioni

In questi sei mesi la promessa di cambiamento si è fatta concretezza. Con il Decreto Emergenze si è intervenuti subito a favore dei cittadini coinvolti nel crollo del Ponte Morandi, un evento tragico che ci ha presi alla sprovvista nella prima fase di questo Governo. Nel decreto ovviamente non si pensa solo al ponte Morandi, ma si allarga ad altre infrastrutture affinché questi eventi disastrosi non si ripetano.

Lunga, poi, è stata la battaglia per lo Spazzacorrotti, una misura di anticorruzione che ci invidiano in tutto il mondo e che è appena diventata legge. Una legge che non fa più sconti ai corrotti e che si schiera dalla parte dei cittadini onesti.

In queste ore poi si parla proprio dell’introduzione del Reddito di Cittadinanza nella legge di bilancio, e della distribuzione dei fondi stanziati per la misura a partire dalla fine di marzo. Diciamo pure alla faccia di chi lo ha sempre criticato e che non ne ha compreso l’importanza. Finalmente lo Stato prende per mano i propri cittadini in difficolta, gli trova un lavoro e li rende autonomi.

Parliamo anche di “Quota 100”, che abbiamo sostenuto, e del “Decreto dignità”, che limita i contratti a termine e vieta la pubblicità per i giochi d’azzardo. Parliamo dei lussi e dei privilegi della casta che si abbuffava a spese dei cittadini e che adesso abbiamo fermato. Vi ricordo solo l’Air Force Renzi e il rivoluzionario taglio dei vitalizi che siamo riusciti a rendere realtà.

Personalmente invece mi sono impegnata per anni a favore degli Screening neonatali che sono stati allargati adesso a più di 40 malattie anche non metaboliche. Un grande risultato italiano che a fine gennaio porterò a Bruxelles per condividerlo e proporlo agli altri Stati membri.

Tanti altri risultati ci riserverà questo 2019, ne sono certa. Sarà un cambiamento epocale per il Paese. L’interesse per il Paese reale ci ha permesso di lavorare con un’altra forza politica come la Lega, nonostante le diversità. Siamo determinati a realizzare le misure migliori senza pensare alle poltrone o ai clientelismi tipici della vecchia politica.

Abbiamo portato a casa traguardi importanti, smentendo con i fatti chi parlava soltanto di utopia. Noi non mettiamo limiti alla provvidenza, il nostro motto è: “lo puoi fare se lo vuoi fare”.

Adesso voliamo, voliamo sempre più in alto.