Nascita del Movimento 5 Stelle

0

Nonostante l’organizzazione dei cosiddetti “grillini” risalga già al 2005, il MoVimento 5 Stelle si è formato ufficialmente il 4 ottobre del 2009. Il MoVimento 5 Stelle è un “non partito” politico italiano fondato dal comico genovese Beppe Grillo assieme all’imprenditore e politico italiano Gianroberto Casaleggio. La principale prerogativa è il mezzo di diffusione utilizzato per informare e comunicare con i suoi membri e cittadini: il Web.

Inizialmente, Beppe Grillo chiese agli attivisti di seguire il suo blog, di cominciare a comunicare tramite il social network Meetup. Con questo sistema di organizzazione digitale, gli incontri e i raduni dei grillini che arrivano anche nelle piazze, vedono un altissimo numero di partecipanti. Erano molte le manifestazioni volte a dare voce, in particolar modo, alle minoranze.

Il 14 dicembre 2007, Beppe Grillo si presenta a Roma, con una trentina di attivisti. Si presenta al Senato, incontra l’allora presidente del Senato Franco Marini e il capo dell’allora Governo Prodi e gli consegna 336.144 firme. 50.000 erano sufficienti alla presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare. Non accadde nulla, la legge di iniziativa popolare non viene discussa.

Il 24 gennaio 2008, cade il governo Prodi, Beppe Grillo annuncia che il blog inizierà a fare politica attiva con un sito dedicato alle liste civiche. Nascono così le prime regole basilari del Movimento con cui gli attivisti parteciperanno alle ormai prossime elezioni amministrative con liste certificate dallo stesso Grillo.

Alle elezioni regionali siciliane del 13 e 14 aprile 2008, la lista “Amici di Beppe Grillo” ottiene l’1,72% dei voti e la candidata alla presidenza Sonia Alfano ne consegue il 2,44%; al Comune di Roma, la lista civica “Amici di Beppe Grillo” ottiene il 2,64% dei voti pur senza eleggere alcun consigliere; il miglior risultato per il neonato MoVimento, si verifica al Comune di Treviso, dove la lista civica “Grilli Treviso” ottiene il 3,64% ed elegge un consigliere, David Borrelli, primo consigliere comunale a 5 stelle.

Alle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio 2012,  vengono eletti 4 sindaci del Movimento 5 Stelle.  Uno al primo turno nel piccolo comune di Sarego (VI) dove raccoglie il 35% dei voti, e altri tre al ballottaggio a Comacchio (FE), a Mira (VE) e a Parma.

Per la prima volta, a novembre 2012, Beppe Grillo annuncia che il MoVimento 5 Stelle parteciperà alle prossime elezioni politiche, fissate per febbraio 2013. Per individuare i candidati partecipanti , il blog di Beppe Grillo annuncia delle votazioni primarie via internet. Votano 20.252 iscritti al movimento.

Il 24 e 25 febbraio 2013 il MoVimento 5 Stelle, si presenta in tutte le circoscrizioni. Il capo della coalizione è Beppe Grillo. L’esito particolarmente positivo delle elezioni si rivela superiore alle previsioni di tutti i sondaggi. Sia alla Camera che al Senato, il MoVimento 5 Stelle è la seconda lista più votata dopo il PD. Alla Camera con il 25,55% dei voti in Italia e il 9,67% all’estero, per un totale di 8,7 milioni di voti, ed elegge 109 deputati. Al Senato, con il 23,79% in Italia e il 10,00% all’Estero, per un totale di 7,4 milioni di voti, elegge invece 54 senatori.

Così nacque quella che ora è la prima forza politica italiana!